FEDERAZIONE LAVORATORI POSTE FOGGIA
 
pulsante RSS
 Area informativa
  Home Page
  Chi Siamo
  Leggi le News
  il Contratto
  Modulistica
  i Servizi
 Iscriviti alla CISL
Tessera Cisl 2011
 Codice Etico
 Convenzioni Nazionali

Noi Cisl

 Ricerca

in questo sito
su Google
 
 
 
  ricerca avanzata
 Risorse
  Convenzioni
  Curiosità
  Filatelia
  Padre Pio
  Newsletter

Riforma TFR: se non dico esplicitamente di no la liquidazione è persa per sempre? - Parliamo di... TFR - Altroconsumo

Tfr: le nuove regole
Riforma TFR: se non dico esplicitamente di no la liquidazione è persa per sempre?

 

Con l'entrata in vigore della riforma del TFR, se aderite esplicitamente al fondo pensione, perdete la liquidazione che vi maturerà  dal 2007 in poi. Se state zitti, la perdete lo stesso. Solo se dite che intendete lasciare il Tfr in azienda (o all'Inps, ma per voi fa lo stesso) al momento delle vostre dimissioni, o del ritiro, riceverete la liquidazione.

Questo è¨ lo spirito della legge che regola in Italia i fondi pensione: spingere i lavoratori a rinunciare alla liquidazione in cambio di una rendita che completi la pensione pubblica. Questa idea, in sè, è un po' grezza: esistono delle eccezioni importanti per cui il lavoratore che ha aderito a un fondo pensione (o starà  zitto di qui a giugno) rinunciando alla liquidazione potrà  avere indietro i suoi soldi non sotto forma di rendita, ma come somma erogata una tantum .

Gli anticipi durante la vita lavorativa
Durante la vostra vita lavorativa potete sempre riavere in qualsiasi momento fino al 75% di quanto maturato nel fondo pensione per spese sanitarie urgenti e, dopo almeno 8 anni di iscrizione al fondo, potrete riavere fino al 75% di quanto maturato per acquistare o ristrutturare la prima casa per voi o i vostri figli. Sempre dopo 8 anni potrete riavere indietro fino al 30% per qualsiasi altra vostra esigenza.
Nel caso di spese sanitarie la somma verrà  tassata al 15%, negli altri casi sarà  tassata con un'aliquota al 23%.

I riscatti prima dell'età  pensionabile
Se perdete i requisiti per partecipare al fondo pensione (ad esempio vi siete dimessi dal lavoro) la legge prevede che possiate, entro certi limiti, riscattare quanto accantonato. Potete riscattare fino al 50% se restate disoccupati 1-4 anni o se siete messi in mobilità  o in cassa integrazione. Potete riscattare tutto se il vostro periodo di disoccupazione supera i 4 anni o in caso di invalidità  permanente che riduca a meno di un terzo la vostra capacità  lavorativa. Accanto a queste forme di riscatto dei vostri risparmi la riforma del TFR prevede anche che, in caso di decesso prima della pensione, quanto accantonato vada agli eredi o ad altre persone indicate.

Una liquidazione dopo la pensione
Dopo il pensionamento di norma i soldi accumulati nel fondo pensione vengono erogati sotto forma di rendita vitalizia, tuttavia potete sempre chiedere indietro come una tantum fino al 50% del capitale che avete accumulato.
In più esiste una eccezione importante: se il capitale che avete accumulato presso il fondo pensione è insufficiente a garantirvi una pensione integrativa decente, potete riavere indietro tutto quanto accumulato sul fondo in un unico versamento una tantum come fosse la vecchia liquidazione. La legge, infatti, dice che potete riavere indietro il capitale in un unico versamento se il 70% di quanto avete accumulato non è in grado di darvi una pensione integrativa pari ad almeno metà  dell'assegno sociale (381,72 euro al mese). Facendo i conti oggi sulla base delle rendite assicurative attuali questo accade se ora dei 65 anni avete accumulato sul fondo meno di 70.000 euro, caso non impossibile (ad esempio se siete vicini alla pensione e avete, quindi, pochi anni di contributi davanti a voi).

 Newsletter Nazionale

 Il territorio
 Links
  informazione sindacale
  interesse generale
  riferimento legislativo
  agenzie di stampa
  tasse e fisco
  Volontariato
 Riferimento Legislativo
  anticipazione del tfr
  lo statuto dei lavoratori
  Legge 626
  Diritto di sciopero
  Decreto Bersani
  Pacchetto Treu
  Legge Biagi
  Tutela sulla Maternità
  Pari Opportunità

 

Copyright © 2006/2010 - SLP CISL Foggia - Via Trento, 42 - 71100 Foggia - Powered by Enzo Pipoli

vai al sito ANOLF    banner banner     La Cisl per la pace