FEDERAZIONE LAVORATORI POSTE FOGGIA
 
pulsante RSS
 Area informativa
  Home Page
  Chi Siamo
  Leggi le News
  il Contratto
  Modulistica
  i Servizi
 Iscriviti alla CISL
Tessera Cisl 2011
 Codice Etico
 Convenzioni Nazionali

Noi Cisl

 Ricerca

in questo sito
su Google
 
 
 
  ricerca avanzata
 Risorse
  Convenzioni
  Curiosità
  Filatelia
  Padre Pio
  Newsletter

SISTEMA DI REFEZIONE – INFORMAZI

SISTEMA DI REFEZIONE – INFORMAZIONI SU TICKET RESTAURANT

In questa pagina le risposte ai quesiti più frequenti dei colleghi – Ver. Ott. 2008

Da settembre 2008, è partito il nuovo sistema di refezione in Poste Italiane. E’ stato infatti introdotto, al pari di altre aziende, l’utilizzo dei ticket restaurant, in forma cartacea o elettronica (card).

I ticket restaurant cartacei o elettronici (card) sono disciplinati dalla stessa normativa di legge.

In considerazione dell’articolazione della nostra azienda, il processo di diffusione e implementazione del nuovo sistema di refezione è complesso.

Per supportare i colleghi nel corretto utilizzo dei ticket restaurant è stata attivata una casella di posta elettronica. Potete rivolgere domande e chiedere informazioni scrivendo a informazioniticket@posteitaliane.it

In questa pagina, periodicamente aggiornata, le risposte alle domande più frequenti.

 

FAQ TICKET RESTAURANT

CHE COSA E’ IL TICKET RESTAURANT?

Il ticket restaurant è un titolo personale, in forma cartacea o elettronica (“ticket restaurant card”), non cedibile, non commerciabile, non cumulabile e non convertibile in denaro.

Trattandosi di un servizio sostitutivo della mensa è utilizzabile per ottenere dai pubblici esercizi, convenzionati con la Società di emissione dei ticket, la somministrazione di alimenti e bevande ovvero la cessione di prodotti di gastronomia pronti per il consumo immediato.

QUANTO VALE IL TICKET RESTAURANT?

A partire dal 1° settembre 2008, ciascun dipendente, per ogni giorno di effettiva presenza in servizio, ha titolo ad un ticket restaurant per un valore pari a € 4,50 oppure pari a € 3,00 in funzione dell’articolazione oraria giornaliera prevista presso la struttura ove lo stesso effettua la sua prestazione lavorativa.

A CHI SPETTA?

Il ticket restaurant spetta per ogni giorno di effettiva presenza in servizio ai lavoratori dipendenti delle aziende del Gruppo Poste Italiane su cui opera il contratto collettivo dell’11 luglio 2007 e che siano stati assunti con contratto di lavoro subordinato ex art. 2094 del codice civile.

QUALI SONO I REQUISITI CHE DANNO TITOLO AL TRATTAMENTO DI REFEZIONE? Il ticket restaurant spetta per ogni giorno di effettivo servizio.

A CHI SPETTA IL TICKET RESTAURANT DI € 4,50?

Spetta ai dipendenti che effettuano una prestazione lavorativa superiore alle 7 ore giornaliere, con un intervallo di almeno 30 minuti collocato nella fascia oraria dalle 12:00 alle 15:00 e ai lavoratori in servizio nei Centri con turnazione h 24 per i quali un apposito accordo sindacale abbia previsto il riconoscimento del sistema di refezione per ogni giorno di effettivo servizio in cui l’orario di lavoro ricomprenda le fasce orarie dalle 12:00 alle 15:00 e dalle 19:00 alle 22:00 con un intervallo di 30 minuti ovvero fino ad un limite minimo di 15 minuti (art. 82 comma I e II del vigente CCNL).

A CHI SPETTA IL TICKET RESTAURANT DI € 3,00?

Spetta ai dipendenti la cui prestazione lavorativa teorica giornaliera non dà titolo al ticket di € 4,50. L’eventuale superamento delle sette ore giornaliere mediante prestazioni straordinarie e/o supplementari non dà diritto al riconoscimento del ticket di € 4,50.

COSA SPETTA QUALORA L’ORARIO DI LAVORO DELLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI ASSEGNAZIONE NON E’ DISTRIBUITO UNIFORMEMENTE?

Nelle strutture organizzative con articolazione oraria non distribuita uniformemente nella settimana o nel mese i lavoratori matureranno, per ogni giorno di effettivo servizio, il diritto al ticket da 4,50 o da 3 euro, in base


 

all’orario di lavoro previsto nella suddetta struttura. Ad esempio, nel caso di struttura organizzativa che effettua dal lunedì al giovedì un orario di lavoro superiore alle 7 ore giornaliere con intervallo e il venerdì di 6 ore giornaliere verrà riconosciuto un ticket di € 4,50 (dal lunedì al giovedì) e di € 3,00 (il venerdì).

CHE COSA SUCCEDE IN CASO DI ASSENZA DAL SERVIZIO?

L’assenza per l’intera giornata dal servizio, a qualsiasi titolo effettuata, determina la mancata maturazione del diritto al ticket.

COSA SPETTA AL LAVORATORE CHE HA PART TIME ORIZZONTALE?

Al lavoratore con part time orizzontale spetta il diritto al ticket restaurant di € 3,00 per ogni giornata di effettiva presenza in servizio.

L’eventuale superamento delle sette ore lavorative giornaliere per effetto di prestazioni supplementari non comporta il riconoscimento del ticket restaurant di € 4,50.

COSA SPETTA AL LAVORATORE CHE HA PART TIME VERTICALE O MISTO?

Al lavoratore con part time spetta un ticket restaurant per ogni giornata di effettiva presenza in servizio il cui valore sarà determinato in base all’articolazione oraria prevista nel contratto individuale. Durante la pausa contrattuale il ticket non spetta.

L’eventuale superamento delle sette ore lavorative giornaliere a causa di una variazione in aumento della durata della prestazione lavorativa (c.d. clausole elastiche), o per prestazioni supplementari e straordinarie, non comporta il riconoscimento del ticket restaurant di € 4,50.

COME VIENE DEFINITO IL NUMERO DI TICKET RESTAURANT CHE VENGONO ACCREDITATI?

Per ogni mese verranno attribuiti a ciascun dipendente un numero di ticket in funzione delle presenze previste, derivanti dai regimi orari pianificati nei sistemi aziendali di Amministrazione del Personale.

QUANDO VIENE CALCOLATO IL CONGUAGLIO DEI TICKET NEI MESI SUCCESSIVI?

Il conguaglio dei ticket tra quelli erogati in virtù dell’orario pianificato e quelli realmente spettanti in base alla effettiva presenza in servizio, verrà effettuato al secondo mese successivo rispetto al mese di accreditamento. Ad esempio: nel mese di novembre si provvederà ad effettuare il conguaglio delle eventuali assenze effettuate nel mese di settembre. In pratica gli effetti del conguaglio saranno visibili con i ticket del mese di dicembre che verranno consegnati alla fine di novembre.

COSA ACCADE IN CASO DI MALATTIA O FERIE?

Il diritto al ticket restaurant spetta per ogni giorno di effettiva presenza in servizio.

L’operazione di conguaglio si effettua al secondo mese successivo a quello di accreditamento. Ad esempio, se durante il mese di settembre il lavoratore si assenta per malattia o ferie gli saranno assegnati/accreditati alla fine del mese di novembre (ticket teorici per il mese di dicembre) un numero di ticket pari alla differenza tra i giorni lavorativi previsti per il mese di dicembre sottratte le assenze effettive effettuate nel mese di settembre.

COME SI UTILIZZANO I TICKET RESTAURANT?

Il ticket restaurant, cartaceo o elettronico (card), potrà essere utilizzato presso le mense aziendali o in uno dei locali convenzionati. L’operatore di cassa confermerà il pagamento effettuato attraverso il ticket restaurant e consegnerà il relativo scontrino.

COME VIENE GESTITO IL RESTO RISPETTO AL VALORE DEL TICKET RESTAURANT?

I Ticket Restaurant devono essere utilizzati per l'intero valore e che non danno diritto a resto perché non sono convertibili in moneta. Viceversa, l’eventuale differenza tra il valore ticket e il maggior valore del pasto andrà pagata in contanti. Ad esempio, per il ticket di € 4,50 se il valore del pasto è inferiore non sarà possibile ottenere la differenza, mentre in caso di maggior valore del pasto (€ 6,00) andrà corrisposta in contanti la differenza di € 1 ,50€.

QUANDO VENGONO CONSEGNATI I TICKET RESTAURANT CARTACEI?


 

Il carnet di ticket restaurant verrà consegnato a ciascun dipendente con la consegna della busta paga. QUANDO SI RICARICA LA “TICKET RESTAURANT CARD”?

La “ticket restaurant card” dovrà essere ricaricata da ciascun dipendente a partire dal primo giorno di ciascun mese mediante l’utilizzo dei terminali o appositi lettori (POS). La ricarica avverrà solo nel caso in cui per lo specifico mese il dipendente ha diritto ad almeno un ticket.

DOVE POTRA’ ESSERE RICARICATA “TICKET RESTAURANT CARD”?

La “ticket restaurant card” potrà essere ricaricata presso le sedi delle mense aziendali o presso gli esercizi convenzionati.

Nelle mense aziendali o in prossimità delle stesse saranno previsti appositi terminali abilitati alle sole ricariche, mentre negli esercizi convenzionati esterni, la ricarica potrà essere effettuata sui normali POS in dotazione all’esercente. Ad operazione ultimata si potrà verificare nello scontrino il numero dei ticket caricati per il mese e il numero residuo dei ticket disponibili. Si anticipa che saranno fornite ulteriori precisazioni sulle modalità di ricarica presso le strutture territoriali di competenza.

COSA ACCADE PER I TICKET CARTACEI ED ELETTRONICI NON UTILIZZATI NEL MESE?

I ticket maturati per ogni giorno di effettivo servizio, consegnati al dipendente (ticket cartacei) o caricati sulla “ticket restaurant card” (ticket elettronici) e non ancora utilizzati rimarranno nella disponibilità del dipendente fino alla scadenza degli stessi (riportata sul ticket cartaceo o sullo scontrino emesso dal POS per i ticket elettronici, ad esempio nello scontrino emesso potrà risultare la dicitura “12/09” che corrisponde alla data di scadenza dei ticket elettronici sino ad oggi assegnati ossia “Dicembre 2009”).

A QUALE STRUTTURA BISOGNA RIVOLGERSI IN CASO DI EVENTUALI ANOMALIE?

Per eventuali anomalie, disguidi o per informazioni relative alla spettanza dei ticket nonché per le modalità di utilizzo è necessario rivolgersi al proprio focal point amministrativo di competenza.

COME SONO STATE DEFINITE LE STRUTTURE DESTINATARIE DI TICKET CARTACEI DA QUELLE CON “TICKET RESTAURANT CARD”?

La “ticket restaurant card” è stata destinata alle principali strutture organizzative nelle quali sussistono servizi di ristorazione interna. Il restante personale è destinatario di ticket restaurant cartacei.

E’ POSSIBILE RICHIEDERE LA SOSTITUZIONE DELLA “TICKET RESTAURANT CARD” CON I TICKET RESTAURANT CARTACEI?

No, la modalità di attribuzione dei ticket restaurant è stata definita in funzione della struttura organizzativa di appartenenza del lavoratore. Non sussistono differenze tra la forma cartacea e quella elettronica dei ticket restaurant quanto a valore, modalità di fruizione, disciplina regolatoria.

SE VENGO TRASFERITO IN UNA DIVERSA STRUTTURA ORGANIZZATIVA COSA MI SPETTA?

In caso di trasferimento presso altra struttura organizzativa i ticket maturati, rispetto alla effettiva presenza in servizio, verranno mantenuti. Ad esempio, qualora la struttura organizzativa di nuova assegnazione preveda il riconoscimento di ticket restaurant cartacei e in precedenza l’interessato era titolare di una “ticket restaurant card” la stessa dovrà essere restituita al proprio focal point di competenza. L’eventuale residuo di ticket inutilizzati presenti sulla “ticket restaurant card” sarà consegnato al dipendente in forma di ticket cartacei. La medesima situazione si verificherà anche nel caso inverso ossia trasferimento del lavoratore da una struttura in cui si utilizzavano ticket cartacei ad una struttura che prevede l’utilizzo della “ticket restaurant card” .

DOVE POSSO TROVARE LA LISTA AGGIORNATA DEGLI ESERCIZI CON VENZIONATI?

La lista degli esercizi convenzionati con la Società di emissione dei ticket, suddivisa per regioni a livello nazionale, è disponibile in home page nella sezione PosteComunica > Iniziative per noi > Convenzioni di PosteperNoi o presso i rispettivi focal point.

La lista degli esercizi convenzionati verrà ulteriormente ampliata in tempi brevi e aggiornata con cadenza mensile.

VERRANNO AUMENTATI GLI ESERCIZI CONVENZIONATI ANCHE CON LA “TICKET RESTAURANT CARD”?

Si, attualmente la Società di emissione dei ticket sta completando il piano di abilitazione degli esercizi convenzionati anche con “ticket restaurant card” al fine di assicurare la massima capillarità nelle sedi nazionali interessate su tutto il territorio.

E’ POSSIBILE UTILIZZARE LA “TICKET RESTAURANT CARD” O I TICKET RESTAURANT CARTACEI PRESSO GLI ESERCIZI O MENSE CONVENZIONATE IN TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE?

Si, i ticket cartacei sono validi ed accettati presso tutta la rete nazionale degli esercizi convenzionati. La card elettronica è valida e accettata in tutti gli esercizi convenzionati sul teritorio nazionale che siano stati abilitati al collegamento informatico con POS.

I TICKET RESTAURANT HANNO UNA SCADENZA?

Si, i ticket restaurant hanno una scadenza predeterminata oltre la quale non è più possibile utilizzarli. La scadenza è riportata sul ticket cartaceo o per i ticket elettronici sullo scontrino emesso dal POS all’atto dell’utilizzo o ricarica. In caso di ticket non utilizzati entro la data di scadenza il lavoratore non ha diritto al rimborso o alla sostituzione con altri ticket.

I TICKET RESTAURANT SONO CEDIBILI?

No, il ticket restaurant, sia in forma cartacea che elettronica (“ticket restaurant card”), è un titolo personale, non cedibile a terzi in base alla normativa vigente in materia.

E’ POSSIBILE UTILIZZARE I TICKET RESTAURANT CARTACEI NEGLI ESERCIZI O NELLE MENSE ABILITATI CON LA “TICKET RESTAURANT CARD”?

Sì, i ticket cartacei possono essere utilizzati anche negli esercizi convenzionati nei quali è previsto l’utilizzo della “ticket restaurant card”.

I TICKET RESTAURANT CARTACEI DEVONO ESSERE FIRMATI?

Si, i ticket restaurant cartacei devono essere firmati sul retro al momento dell’utilizzo. CHE COSA ACCADE IN CASO DI RISOLUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO?

Nei confronti del personale il cui contratto di lavoro cessa per una qualsiasi causa di cui all’art. 79 del vigente CCNL spettano i ticket per tutto il periodo di preavviso effettivamente lavorato.

La mancata osservanza dei termini di preavviso comporta, oltre gli obblighi contrattualmente previsti, la restituzione del valore corlspondente dei ticket erogati, anche in forma elettronica, e non fruiti. L’azienda ha la facoltà di trattenere sulle competenze di fine rapporto l’eventuale valore dei ticket non restituiti.

In ogni caso, i dipendenti sono tenuti a restituire al momento della risoluzione del rapporto di lavoro la “ticket restaurant card” ricevuta dall’Azienda.

PER I TICKET RESTAURANT SI DEVONO VERSARE TASSE E CONTRIBUTI?

No, l’ammontare dei ticket restaurant erogati giornalmente ai dipendenti di Poste italiane rientra nel limite di esenzione contributiva e fiscale stabilita dalle norme vigenti.

COSA E’ PREVISTO IN CASO DI TRASFERTA?

In regime di trasferta il lavoratore usufruisce del previsto trattamento disciplinato dall’art. 42 del vigente CCNL. Solo nel caso in cui, dopo lo svolgimento della trasferta, il lavoratore non presenti alcun rimborso documentato per le spese di vitto ovvero presenti solo il rimborso del pasto serale, il ticket restaurant, cartaceo o elettronico, maturato per la stessa giornata di trasferta non verrà detratto in sede di conguaglio.

IN CASO DI ASSENZA PARZIALE DAL SERVIZIO MI SPETTA IL TICKET RESTAURANT?

In caso di assenza parziale dal servizio durante la prestazione lavorativa giornaliera (es. permessi personale, permessi orari ex Legge 104/92, permessi per allattamento ecc.) al lavoratore non verrà decurtato il ticket restaurant, sia nel caso di ticket da € 4,50 che da € 3,00.

Pertanto, solo l’assenza per l’intera giornata, a qualsiasi titolo effettuata, determina la mancata maturazione del diritto al ticket.


 

COSA DEVO FARE IN CASO DI FURTO O SMARRIMENTO DI TICKET RESTAURANT?

In caso di smarrimento o furto della “ticket restaurant card” occorrerà darne immediata comunicazione al focal point di competenza, al fine di bloccarne il futuro uso improprio e per poter richiederne la sostituzione. In tal caso i ticket elettronici non utilizzati non potranno essere rimborsati.

Si precisa che, anche nel caso di ticket restaurant cartacei, i titoli smariti o rubati non utilizzati non verranno rimborsati.

A CHI DEVO RIVOLGERMI PER EVENTUALI DISSERVIZI O ANOMALIE RILEVATE PRESSO GLI ESERCIZI CONVENZIONATI?

In caso di disservizi o anomalie riscontrate dal lavoratore da parte dell’esercizio convenzionato (es. richiesta di un sovrapprezzo rispetto al valore nominale dei ticket per l’acquisto di alimenti, bevande o pasti per il consumo immediato) bisognerà rivolgersi al proprio focal point di competenza, specificando il nome dell’esercizio convenzionato, che proseguirà la segnalazione, ai fini della risoluzione della problematica, secondo i flussi definiti.

COSA FARE IN CASO DI MANCATO FUNZIONAMENTO DELLA “TICKET RESTAURANT CARD”?

E’ necessario comunicare al proprio focal point di competenza il numero identificativo della “ticket restaurant card” per poter effettuare gli opportuni interventi di verifica e, se necessario, ottenerne la relativa sostituzione.

 Newsletter Nazionale

 Il territorio
 Links
  informazione sindacale
  interesse generale
  riferimento legislativo
  agenzie di stampa
  tasse e fisco
  Volontariato
 Riferimento Legislativo
  anticipazione del tfr
  lo statuto dei lavoratori
  Legge 626
  Diritto di sciopero
  Decreto Bersani
  Pacchetto Treu
  Legge Biagi
  Tutela sulla Maternità
  Pari Opportunità

 

Copyright © 2006/2010 - SLP CISL Foggia - Via Trento, 42 - 71100 Foggia - Powered by Enzo Pipoli

vai al sito ANOLF    banner banner     La Cisl per la pace